Zenit Et e Redscale

Questo post è cronologicamente vicinissimo dato che non riesco a contenere l’entusiasmo che mi ha dato questa settimana, in particolare la giornata di ieri, che da noiosa ed universitaria, si è trasformata in analogicamente fantastica!!

Come vi avevo accennato qui, domenica scorsa, per provare la nuova e fumettosa Zenit ET ho improvvisato un redscale fai da te con un fujicolor 200, ma per non usare tutto il rullino (il mio ulitimo ç__ç ) visto che era la prima volta che utilizzavo sia la macchina che questo modo di “girare” il rullino, ho integrato questo tutorial di Pretty in Mad, riuscendo ad avere un redscale di 12 pose!
Ho finito le dodici pose nella stessa giornata =) ma quando ho provato a riavvolgere il rullino questo non andava!
Aprendola al buio mi son resa conto che la pellicola si era staccata dal rullino al quale l’avevo agganciata ed era rimasta nella macchina…
Con estrema calma ho preso un contenitore nero da rullini e al buio più totale ho estratto la pellicola a mano, riarrotolata e messa nel contenitore.
Il mio pessimismo, però, mi imponeva di non sperarci troppo nella riuscita di queste foto, per cui, immaginate la mia sorpresa quando ieri, al ritiro del negativo , ho visto che questo era impresso correttamente! (almeno per 11 foto su 12).
Le foto sono venute un po’ meno rosse di alcuni esempi che avevo visto in rete, ma ho anche paura che sia stato un po’ lo scanner (uno scannerino compatto) che, regolandosi in automatico, abbia alterato un po’ i colori. Ma a me piacciono molto ugualmente ^__^

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

Immagine

( queste macchie bianche che su questa foto sono più evidenti delle altre sono una strana patina sulla pellicola, che credo essere un errore del laboratorio dato che sono presenti anche su un altro rullino portato a sviluppare lo stesso giorno)

ImmagineImmagine

Ovviamente non è solo questo che mi ha fatto stare su di giri (anche se ha aiutato) ma il fatto che ieri (14-06-2013, sarà una data che mi tatuerò) ho per la prima volta sviluppato un rullino in bianco e nero DA SOLA (ringrazio fino allo sfinimento i ragazzi del “terzo piano autogestito” della facoltà di Architettura di Napoli)!
Venerdì dalle 17 alle 19 ho brancolato nel buio e agitato per circa quaranta minuti per sviluppare un rullino che avevo scattato mesi fa! (Sì, mi ero imposta che quel rullino, T-max 400, il mio primo in bianco e nero, non l’avrei sviluppato finchè non fossi riuscita a farlo da sola!)
Ovviamente ho dovuto abbandonarlo lì ad asciugare, ma martedì passo a riprenderlo *.*
Se riuscite ad aver pazienza sarete presto aggiornati anche su quest’altro esperimento 😉

Annunci

3 thoughts on “Zenit Et e Redscale

    1. Graziee ^.^
      Con le Zenit c’è un filing particolare… non so se sia l’obiettivo (la prima focale fissa che ho provato) o proprio le macchine, ma comunque mi fanno impazzire!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...